Debiti e società di Recupero Crediti: come comportarsi?

debiti-agenzie di recupero crediti come fare

Dieci cose che devi sapere se hai contratto dei debiti

I debiti sono un problema per molti italiani. Quando questo accade, bisogna mantenere la razionalità e ragionare in maniera obiettiva, evitando di farsi prendere dal panico. Le agenzie di recupero crediti non rendono questo compito facile, lo sappiamo.  soprattutto quando iniziano la loro opera subissando di telefonate o visite domiciliari con l’intento di riuscire a recuperare quanto più denaro possibile.

Posto che i debiti vanno pagati  di seguito vi aiutiamo a capire quali sono i comportamenti leciti e quali quelli che non dovete accettare dalle agenzie di recupero crediti.

Debiti e società di recupero crediti: ecco i comportamenti illeciti

debiti sulla casa 1. Il numero da cui vi contattano deve sempre essere visibile.

Quando una società di recupero contatta un debitore non può nascondere il numero da cui vi sta chiamando. È un diritto del debitore sapere chi sta chiamando e purtroppo molto spesso questa pratica non viene rispettata.

2. Obbligo delle informazioni

La società di recupero crediti quando entra in contatto con voi deve informarvi immediatamente per conto di chi sta effettuando quella chiamata. Inoltre deve informarvi per quale credito. Siete tenuti a sapere in nome dell’operatore, della società e del creditore per il quale essa sta tentando il recupero del credito.

Segnalazione alle Banche Cattivi Pagatori per debiti

3. Segnalazione alla Crif

La minaccia di segnalazione alla Crif (un archivio informatico che contiene i dati sui finanziamenti richiesti ed erogati a privati e imprese, consultabile da banche e società finanziare) non è sempre legale. Infatti, questa segnalazione è possibile solo se il debito è stato contratto con una banca o con una finanziaria. Se il vostro debito è in corso con una società telefonica, con un fornitore di energia, con una società di contenuti on demand (per es. Sky), questo non è possibile.

4. Le dichiarazioni rilasciate devono sempre corrispondere al vero

Spesso le dichiarazioni rilasciate dalle agenzie di recupero crediti non corrispondono al vero. Questo succede perché il loro comportamento vuole cercare di intimorirvi. Il ricorrere a comportamenti ingannevoli è spesso una mossa ricorrente. Sappiate che nessuno può minacciare azioni legali non proporzionate o vessatorie nei vostri confronti.

5. Non potete diventare vittime di stalking

debiti-agenzie di recupero crediti come fare

Coloro che telefonicamente (o personalmente) tentano il recupero del debito devono attenersi scrupolosamente alle norme riguardanti l’incoercibilità fisica e psichica personale. In parole povere, non potete essere contattati in orari irragionevoli, in luoghi non consoni (es. sul posto di lavoro) e con una frequenza superiore al buonsenso.

Se i debiti diventano motivo di violazione della privacy

6. Occhio alla privacy

Le informazioni a voi riservate (i vostri debiti o i dati sensibili)  non possono essere comunicate a terzi. L’operatore telefonico non può  rivelare i motivi della chiamata a un familiare, ad un collega, ad un vicino di casa (nel caso di visita domiciliare). Questo  perché purtroppo queste dinamiche sono volte a fare pressione sul debitore. Se avete voluto mantenere il vostro numero di telefono riservato le società non possono reperirlo in modi alternativi (per esempio, chiedendolo ai vicini di casa o ad un parente o collega del debitore).

7. Utilizzo improprio dei dati personali

I dati che le società di recupero crediti necessitano per svolgere il proprio lavoro sono soltanto quattro. Dati anagrafici, codice fiscale o partita iva, recapito telefonico e somma del credito. Questi dati non possono essere usati per altri scopidevono essere cancellati alla conclusione della vostra pratica o al saldo del debito.

LEGGI ANCHE: ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA

8. I messaggi non contano (e sono illegali)

Gli incaricati delle società di recupero crediti non possono affiggere avvisi di mora  sulla porta dei debitori. Questi dati personali possono essere letti da chiunque, violando la privacy. Sono inoltre illegali e vietati i messaggi in segreteria.  Anche lasciare lettere o comunicazioni in buca che recano all’esterno la dicitura “recupero crediti” o similari non è lecito.

Nessuno può violare il vostro domicilio per riscuotere dei debiti

debiti violazione domicilio

9. Nessuno può introdursi in casa vostra

La violazione di domicilio è reato. Le società di recupero crediti possono però recarsi presso l’abitazione dell’interessato. Se non volete accoglierle, sarà sufficiente non aprire la porta (è un vostro diritto) e rifiutarsi di comunicare con loro. Ricordiamo che gli incaricati delle società non sono ufficiali giudiziari. Pertanto, non avete alcun obbligo nei loro confronti.

10. Le registrazioni sono vietate

Se ricevete una telefonata preregistrata che vi sollecita per il pagamento  di un debito sappiate che non ha nessuna valenza e tale comportamento è vietato.

 

Se volete essere guidati da un professionista, se avete dubbi o volete saperne di più su come tutelarvi dalle Agenzie di Recupero Credito contattateci qui o al Numero verde Gratuito 800.09.02.86