INCAGLIO / SOFFERENZA mutuo e DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE, cosa significano?

INCAGLIO / SOFFERENZA mutuo e DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE, cosa significano?
51619037 - on meeting woman tearing the document from his colleague or partner

Dal momento in cui il mutuatario non riesce più a far fronte al pagamento delle rate di un prestito ipotecario, o meno, si parla di posizione in incaglio situazione in cui verrà chiesto al cliente di rientrare dell’esposizione entro un termine generalmente negoziabile ma talvolta con termini perentori. Il contratto a suo tempo sottoscritto, tuttavia, conserva la sua efficacia.

In caso di ulteriori rate non pagate e del mancato rientro nei termini stabiliti la banca inizierà  l’azione del recupero giudiziale del credito mediante la messa in sofferenza della posizione e l’invio di comunicazione formale contenente la decadenza dal beneficio del termine. In questo caso il contratto che lega le parti decade unilateralmente e il rapporto del creditore nei confronti del debitore sarà  volto unicamente al recupero dell’intera somma: rate insolute, more, interessi e capitale residuo.

I termini temporali e/o del numero di rate insolute che determinano il passaggio della posizione in incaglio e sofferenza dipendono dalla consuetudine e politica interna dell’istituto di credito in questione.